‘METTI LA MAMMA I QUARANTENA’: LA COMMEDIA DI SHARA GUANDALINI VENERDÌ A CINETEATRO EVADO – SEZZE

0
154
EVADO, CINETEATRO EVADO, LAMACCHIA, MACCHIA, SEZZE

È possibile ridere, o almeno sorridere, dei tanti problemi che ognuno di noi ha vissuto durante la pandemia e le diverse restrizioni cui siamo stati sottoposti in un mondo fatto di interazioni che per un lungo periodo di tempo ci ha quasi relegato dentro le nostre case, lontano dai nostri affetti e dalla vita sociale?

Secondo Shara Guandalini, autrice e interprete di “Metti la mamma in quarantena (Diario tragicomico di una mamma in cattività), diretto da Giorgia Giuntoli, la risposta è si.

Lo spettacolo fa parte del ricco cartellone della stagione teatrale, chiamata “Punti di vista” e allestita dall’associazione culturale “La Macchia” di Sezze. Dopo lo spettacolo del 21 ottobre “Amori Corti” e quello del 25 novembre “Penelope, l’abitudine di restare”, entrambi di Alessandra Merico, venerdì 16 dicembre a calcare il palcoscenico del cineteatro “Evado” in via Melogrosso 2, sarà il nuovo spettacolo dell’attrice, autrice, clowndottore e insegnante romana, che ha scritto e interpreterà i 60 giorni di una mamma qualsiasi in pieno lockdown, divisa tra Didattica a Distanza, fotocopie, cucina e famiglia h24, con l’unica alternativa possibile che diventa quella di riderci su.

Battute divertenti, simpatiche, a volte esilaranti, con il pubblico che viene solleticato nel proprio io ancora intorpidito dal lockdown e frustrato dai vari DPCM, riuscendo a distrarre e a far ridere di lei, ma soprattutto per riflesso, di noi stessi, delle nostre debolezze, stanchezze e dei piccoli fallimenti dovuti alla noiosa routine a cui siamo stati obbligati: “Sarà un altro importante momento per la nostra realtà associativa – hanno spiegato Gianluca Panecaldo e Pierluigi Polisena, rispettivamente presidente e direttore artistico del sodalizio setino – e gli appassionati di teatro non saranno affatto delusi. Proseguiamo le nostre attività affrontando, come fa l’artista in questo caso, i problemi con un sorriso, con la speranza che presto questi momenti difficili possano concludersi permettendoci di tornare alla normalità”.

UFFICIO STAMPA @MONDOREALE QUOTIDIANO