Covid19 – Il Parco della Macchia riaprirà ma attenzione alle regole.

0
472
parco della macchia, parco dei cappuccini, sezze, la macchia, associazione la macchia

Noi dell’Associazione Culturale La Macchia come ente gestore del Parco dei Cappuccini, o meglio conosciuto come il Parco della Macchia, vi scriviamo questa lettera, perché immaginiamo che non sia stato semplice affrontare questo periodo.

Non sarà stato facile abituarsi ai nuovi ritmi, ai compiti a distanza, rinunciare agli sport, al gioco, alle attività quotidiane. Non avrete potuto vedere i nonni, gli insegnanti, né i compagni e magari a volte vi siete anche sentiti soli. Alcuni ne avranno approfittato per passare un po’ di tempo con le proprie famiglie, ma sicuramente molti non vedono l’ora di uscire, giocare e rivedere gli amici!
Da lunedì 4 Maggio torneremo a riprenderci un po’ la nostra vita, torneremo a riaprire i cancelli del parco, ma dovremo riprendere a vivere le nostre giornate con un po’ di lentezza, facendo gradualmente dei piccoli passi in avanti, rispettando alcune regole.
Purtroppo questi 50 giorni di distacco, non solo sociale, ma di tutte le attività di manutenzione e di sistemazione dell’area, hanno fatto si che il manto erboso sia altissimo e si dovrà procedere alla trinciatura con mezzi pesanti (in programma già domani alle ore 15.00, vista l’impossibilità agli spostamenti dei decreti precedenti), pertanto il parco lo riapriremo in tutta sicurezza e una volta ripristinato il perimetro, perché purtoppo la rete che ne delimita i confini è stata in gran parte oggetto nuovamente di atti vandalici.
Un po’ di pazienza e riavrete il parco come eravate stati abituati a vederlo: pulito, illuminato e pieno di ragazzi in totale sicurezza.
Sappiamo bene che molti il parco lo vivono per lunghe passeggiate in compagnia degli amici a quattro zampe, cosa che ovviamente si potrà fare, ma solo rispettando quelle che saranno le regole imposte per questa emergenza sanitaria.

Molte di queste regole le conosciamo bene:
– In che modo lavarsi le mani,
– come starnutire,
– come mantenere le distanze
– indossare mascherine e guanti.

Ora lo sforzo che dovremo fare tutti insieme è quello di avituarci ad utilizzare gli spazi pubblici della nostra città nel giusto modo. Stiamo predisponendo delle cartellonistiche da installare nell’area per ricordare e ricordarci tutti quali siano le basi fondamentali da rispettare ( non è stato facile per nessuno trovarsi in questa situazione).

Il parco della Macchia sarà un luogo molto frequentato dalle famiglie soprattutto per i più piccoli che saranno felici di correre e di tornare a contatto con la natura, raccomandiamo perciò a tutti i fruitori dell’area di aiutarci nell’interesse comune a mantenere il parco più pulito e sanificato possibile. Inoltre in attesa di apposito regolamento comunale che vieta l’ingresso dei cani nei parchi pubblici, come da ordinanze emesse in tantissimi comuni di tutta Italia, con relative soluzioni alternative per i nostri amici pelosi. 

Chiediamo un ulteriore sforzo ai padroni dei cani di prestare particolare attenzione con un maggior controllo soprattutto in questo periodo, perchè non si potranno garantire le opportune sanificazioni necessarie equiparabili a quelle delle aree cani dedicate.

Foto interno del parco ad oggi